Enomondo sempre più bio

Caviro Extra è stata orientata fin dalla sua costituzione sul recupero di energia e la valorizzazione degli scarti della vinificazione, in modo da poter costituire il tassello fondamentale per l’Economia Circolare e sostenibilità ambientale di tutto il Gruppo Caviro.
Uno degli aspetti più emblematici del nostro impegno è la creazione di compost. All’interno degli impianti di digestione anaerobica, oltre al biogas si formano infatti delle correnti fluide di origine organica che, una volta depurate e concentrate, generano dei fanghi che possono essere utilizzati tal quali, oppure trasformati, grazie alla collaborazione e alla sinergia di competenze tra Caviro Extra ed Enomondo, in ammendanti e correttivi da utilizzarsi in agricoltura come fertilizzanti naturali ricchi di sostanza organica. Questi ritornano alla terra da cui si è generata l’uva a completare idealmente il cerchio dell’economia circolare del Gruppo Caviro.
In questo contesto, siamo lieti di annunciare che si è concluso l’iter di approvazione dell’ammendante compostato misto per l’utilizzo in agricoltura biologica ed il prodotto è stato inserito nel registro dei fertilizzanti consentiti in agricoltura biologica.

È questo il secondo prodotto certificato per l’agricoltura biologica che può vantare Enomondo: l’ammendante compostato verde e l’ammendante compostato misto. Questi due compost rappresentano i prodotti di punta dei fertilizzanti prodotti da Enomondo e Caviro Extra e vengono proposti sia per l’utilizzo agronomico sul territorio locale, che per l’utilizzo nell’industria dei fertilizzanti e dei substrati di coltivazione.
Con la possibilità di utilizzare anche l’ammendante compostato misto in agricoltura biologica, si mette a disposizione degli agricoltori un prodotto di elevata qualità ed efficienza agronomica, particolarmente indicato per colture frutticole ed orticole.


News