Il Ministro D'Incà in visita agli stabilimenti faentini del Gruppo Caviro

Nella mattina del 18 settembre lo stabilimento faentino del Gruppo Caviro ha ospitato il Ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà, accompagnato da diversi senatori e amministratori locali.

Durante la visita si è potuto illustrare il modello di circolarità del Gruppo Caviro e l'impegno constante nel recupero dei derivati della filiera vitivinicola e agroalimentare per la loro trasformazione in prodotti nobili ed energia verde.
In particolare il Ministro ha potuto "toccare con mano" l'ultimo dei prodotti estratti nello stabilimento di Faenza: la CO2 liquefatta ad uso alimentare estratta dal biogas e che a contatto con l'aria si solidifica diventando neve carbonica.

nella foto: Massimo Bosi Consigliere Comunale, Massimo Isola Candidato Sindaco della coalizione Centro Sinistra, Sabrina Pignedoli, Europarlamentare, Marco Croatti, Senatore, Francesco Mollame, Senatore, Fabio Baldazzi, Direttore Generale Caviro Extra, D'Incà Federico Ministro per i Rapporti con il Parlamento, Collina Stefano Senatore, Stefano Lazzarini, vice Presidente Caviro, Giovanni Malpezzi, Sindaco, Sergio Celotti, Amministratore Delegato Enomondo, Vincenzo Barnabè, Responsabile Assicurazione Qualità Caviro Extra.

Insieme al Ministro erano presenti alla visita guidata, condotta dal Direttore Generale di Caviro Extra Fabio Baldazzi e dal Vicepresidente del Gruppo Caviro Stefano Lazzarini: il Senatore Marco Croatti, il Senatore Francesco Mollame, il Senatore Stefano Collina e l'Europarlamentare Sabrina Pignedoli. Il gruppo ha incluso nel proprio Tour la vista all'Oasi delle Cicogne adiacente agli impianti di Caviro.

«Siamo in una bellissima azienda - ha dichiarato il Ministro D'Incà -. I risultati da voi raggiunti si ottengono attraverso un percorso lungo nel tempo, un lavoro continuo e stabile, ciò di cui c'è bisogno anche nel nostro Paese. Grazie per tutto lo sforzo che fate e per tutte le migliaia di persone che lavorano con voi».


News