test

test

ar_dw

ar_dx_dw

ar_dx_up_up

ar_dx_up

ar_sx_up_up

ar_sx_up

biometano

cantinesocie

cicogna

compost

energia

ar_dw

racconto

scarti

sottoprodotti

trasforma

vigneto

vino

test

enomondo

caviro

INGREDIENTI NATURALI,
INNOVAZIONE SOSTENIBILE

L’economia circolare è un modello economico che ha l’obiettivo di preservare il valore delle risorse naturali
nel tempo promuovendo il riuso, il riciclo e la rigenerazione dei prodotti, dei componenti e dei materiali,
consentendo di minimizzare l’ingresso di nuove materie primee di energia nel ciclo produttivo e, di conseguenza di ridurre le pressioni ambientali dovute all’estrazione delle risorse, alle emissioni di gas ed effetto serra e alle produzione di rifiuti.

La transizione verso un modello circolare si pone come alternativa all’economia cosidetta “lineare”, definita dal paradigma del "Take-make-dispose" e basata sull’ipotesi che le risorse naturali siano disponibili, abbondanti, facili da estrarre ed economiche da smaltire.

La salvaguardia dell’ambiente è da sempre una delle grandi mission del Gruppo Caviro.

Un impegno che si concretizza nella valorizzazione dei sotto-prodotti delle filiere agroindustriali italiane attraverso le migliori competenze tecnologiche e di processo.
Caviro Extra ogni anno raccoglie circa 370.000 tonnellate di mosti, feccia e vinaccia e reflui che - presso due stabilimenti a Faenza e Treviso - traduce in semilavorati e materia prima per aziende agronomiche, industriali, farmaceutiche, alimentari e beverage di tutto il mondo.

Da qui nasce l’esperienza di Caviro Extra, una realtà che dopo anni di crescita si presenta con 4 business unit:

  1. leader di mercato in italia nella produzione di alcool;
  2. co-leader mondiale nell’acido tartarico naturale;
  3. produttore di mct e mcr, succhi d’uva, vinaccioli ed enocianina;
  4. attiva nella depurazione dei reflui agroalimentari e nella produzione di biometano e fertilizzanti naturali.

PRODUZIONE
BIOMETANO DA SCARTI
AGROALIMENTARI

L’innovativo progetto Caviro Extra prevede la
trasformazione di biogas prodotto interamente da scarti
agroalimentari in biometano. Il prodotto così derivato
verrà immesso nella rete nazionale del metano destinato
al rifornimento delle autovetture.

AMMENDANTE
COMPOSTATO
DA NATURA A NATURA

Il compost ha origine dalla naturale decomposizione della
sostanza organica attraverso un processo di biossidazione.
L’ammendante econat è un compost di qualità verificata, prodotto dai residui della manutenzione del verde pubblico e quindi consentito in agricoltura biologica, o da scarti vegetali e scarti provenienti dall’industria agroalimentare.